luglio 01, 2021

Il mondo di Impronte Gioielli…

Il mondo di Impronte Gioielli…

In questo secondo articolo vi raccontiamo che cosa facciamo, in questo nostro universo fatto di gioielli in porcellana e decorazioni in porcellana.

Alzarsi tutte le mattine, col sorriso, è il nostro obiettivo.
Siamo certissime che con un approccio di questo tipo la vita possa iniziare, ogni giorno, col piede giusto.

Non siamo sempre bravissime, a volte qualche scocciatura è peggio delle altre, altre volte le tensioni si accumulano e a nulla valgono i nostri tentativi di far pace con noi stesse… così la giornata trascorre, abbiamo perso il treno per essere migliori ma abbiamo la voglia e la consapevolezza di voler far dei passi in avanti, verso il mondo, verso di noi e i nostri amici.

impronte gioielli trento

Piccoli accorgimenti

Il primo trucchetto per iniziare bene è, per Cristina, apparecchiare con cura la prima colazione.

Tovaglietta, tovagliolo, tazza (non la confort cup, quella sta alla scrivania), tisana, pane fatto in casa, marmellata idem, e si va ad incominciare!
Segue un accurato riepilogo delle cose da fare, aiutato dal papiro di punti elenco che si aggiungono via via durante ogni giornata (e qui, in verità, c’è un piccolo momento di sconforto…), e poi via, si incomincia con le cose urgenti ed importanti. 

Per Rosa l’inizio della giornata è sedersi al bancone della cucina per la prima colazione - in compagnia - quasi sempre di prima mattina: è bello alzarsi di buonora! La colazione diventa una coccola, quando trovi il tavolo imbandito di ogni ben di Dio, specialmente nel fine settimana. 

Una tazza di buon caffè, rigorosamente della moka apre le danze. 

Ed ecco che il foglio del “TO DO” è poi pronto per essere affrontato, si tratta proprio di un foglio in A4, con un titolo scritto in stampatello maiuscolo, ‘addolcito’ da due rametti con foglioline nei due estremi della parola. La giornata è iniziata, sarà ricca di tante belle cose!

Come si procede...

Spessissimo, soprattutto durante i passati lockdown e poi le zone a colori intermittenti, noi due non abbiamo potuto lavorare fianco a fianco. Partiva così la telefonata del mattino, più o meno lunga (a secondo dei punti elenco di cui sopra), con accordi di chi fa cosa e come.
Un aspetto che non abbiamo mai raccontato è che a noi piace cercare di essere più interscambiabili possibile, e la cosa spesso non è nemmeno difficile da mettere in pratica perché se c’è una cosa bellissima è proprio lavorare insieme. Ci si capisce al volo, e quasi sempre si ha un’opinione uguale su molte cose. E’ abbastanza raro che un nuovo oggetto che si pensa, o che di vede, o che si modella - che una ha visto e l’altra ancora no -  piaccia ad una e non all’altra. In genere o lo amiamo entrambe o lo odiamo entrambe, senza appello. La cosa buffa è che non occorre quasi nemmeno dirselo!

Quindi dopo la telefonata si parte e si fa ciò che è necessario: a volte una fotografa e l’altra scrive, o viceversa, o una si occupa di clienti e l’altra monta gioielli, o viceversa, o una butta un occhio alla contabilità e l’altra modella, o viceversa…. Credo che se dovessimo dare un nome a tutte le nostre attività lavorative sarebbe un elenco così lungo che abbandonereste subito il blog… quindi lasciamo perdere: diciamo solo che a volte vorremmo essere come la dea Kalì, quella con 4 braccia per riuscire ad occuparci di tutte le cose. 

impronte gioielli laboratorio trento

Mille sollecitazioni!

Un’altra cosa che non vi abbiamo raccontato mai è che ci piace occuparci di tutto, ma proprio tutto quanto riguarda Impronte, perché siamo convinte che nessuno come noi sappia mettere l’accento su un certo aspetto che a noi pare fondamentale, e che nessun briefing può allineare un collaboratore quanto la nostra comune sensibilità. E così (come dice il proverbio <<chi è causa del suo male, pianga se stesso>>) resta tutto in capo a noi, dai testi alle immagini, dalla cura dei social alle fatture, dalla modellazione al marketing. Scritto questo va da sé che la giornata non è mai lunga abbastanza!!!

La cosa incredibile è che la poesia, questa parola che amiamo tanto, ha la forza di sorreggerci. Il fatto di creare cose belle, di poter dare una nostra lettura personale alle cose è legna per il nostro fuoco!
Nel momento in cui ci accorgeremo che ai nostri gioielli e alle nostre decorazioni mancherà la poesia allora il castello di carte crollerà e non saremo più capaci di rimetterlo in piedi. Questo castello riesce a stare insieme proprio perché la poesia lo rende leggero, lo rende stabile, lo rende dinamico, lo rende sognante, e tutto ciò che vediamo in giro, che sia facendo un viaggio, o leggendo un libro, o facendo una passeggiata, ecco tutto ciò che vediamo è d’ispirazione per la nostra voglia interiore di creare e rendere concreta un’idea che fino solo a qualche anno fa ci pareva lontana e quasi impossibile.